Stato Civile  

CHE COSA È E A CHE COSA SERVE :  

Il nuovo Regolamento dello Stato Civile (D.P.R. 3 Novembre 2000, n. 396) è entrato in vigore il 31 Marzo 2001.

- Certificati ed Estratti degli Atti di Stato Civile sono rilasciati GRATUITAMENTE (sono aboliti i Diritti di Stato Civile).
- Sono stati in generale ABOLITI i TESTIMONI agli Atti ad esclusione di quelli di Matrimonio con rito civile. E' stata inoltre abolita l'indicazione della professione in qualsiasi Atto.
- Per il RILASCIO di COPIE INTEGRALI degli Atti di Stato Civile NON occorre più l'AUTORIZZAZIONE della PROCURA. Unica ECCEZIONE il caso dell'ADOZIONE LEGITTIMANTE (rilascio previa AUTORIZZAZIONE del Tribunale dei Minori che ha emesso il provvedimento adottivo).

----- NASCITE -----
- E' legittimato a rendere la Dichiarazione di Nascita:
* UNO dei genitori se coniugati, oppure un Procuratore Speciale o il medico o l'ostetrica che hanno assistito al parto;
* ENTRAMBI I GENITORI se trattasi di FIGLIO NATURALE con RICONOSCIMENTO CONTESTUALE all'atto della Dichiarazione di Nascita (che in questo caso NON può essere resa da un Procuratore).
* in MANCANZA di RICONOSCIMENTO, la Dichiarazione può essere resa solo dal Medico o dall'Ostetrica o da Personale Sanitario presente al parto.
- La Dichiarazione può essere resa davanti all'Ufficiale di Stato Civile del LUOGO di NASCITA oppure del LUOGO di RESIDENZA dei GENITORI (in caso di RESIDENZA DIVERSA dei GENITORI nel COMUNE di RESIDENZA della MADRE, salvo diverso ACCORDO intercorso TRA i GENITORI, accordo MENZIONATO nell'Atto di Nascita) oppure ancora PRESSO la DIREZIONE SANITARIA nel Centro di nascita in cui è avvenuto il parto.
- I TERMINI per rendere la Dichiarazione di Nascita sono di 10 GIORNI dal parto se resa davanti all'Ufficiale di Stato Civile e di 3 GIORNI se resa davanti alla Direzione Sanitaria.

----- PUBBLICAZIONI di MATRIMONIO -----
Per procedere alla Pubblicazione in un Comune occorre che ALMENO UNA delle due persone interessate (i futuri sposi)sia RESIDENTE nel Comune stesso.
Se entrambe sono RESIDENTI all'ESTERO (A.I.R.E.)la Pubblicazione va richiesta alla Circoscrizione Consolare competente.
E' stato abolito il Registro delle Richieste di Pubblicaz. di Matrimonio; l'Ufficiale di Stato Civile deve comunque VERBALIZZARE la richiesta fattagli dai nubendi.
La Pubblicazione va richiesta solamente nel Comune di ATTUALE RESIDENZA e rimane ESPOSTA all'Albo per 8 GIORNI CONSECUTIVI, a partire da quello successivo all'Accertamento (NON è più necessario che negli 8 giorni siano ricomprese due domeniche consecutive).
Il Certificato di ESEGUITE PUBBLICAZIONI per il Parroco viene rilasciato, 3 GIORNI DOPO la scadenza dell'esposizione, in BOLLO (€ 16,00).
Se entrambi i futuri sposi sono RESIDENTI e NATI nel Comune che procede alle Pubblicazioni, l'Accertamento (cioè l'acquisizione d'Ufficio dei Documenti necessari)è IMMEDIATO.
Negli altri casi si avviseranno i futuri sposi per il ritiro del Certificato DOPO l'acquisizione (d'Ufficio) dei Documenti presso gli altri Comuni interessati.
Per i NON RESIDENTI e NON DOMICILIATI nel Comune di futura celebrazione del Matrimonio, NON SI RICHIEDE la Pubblicazione.
La Pubblicazione richiesta da un altro Comune o da un Consolato viene ESPOSTA (senza Trascrizione della richiesta stessa).
La PROCURA a richiedere le Pubblicazioni di Matrimonio può essere fatta con SCRITTURA PRIVATA NON AUTENTICATA, cui si allega FOTOCOPIA di un DOCUMENTO d'IDENTITA'.


CHI :  

UFFICIO DEMOGRAFICO


Sede comunale, P.zza Aldo Moro, 1

RESPONSABILE :  

Dott.ssa LAURA ROMANELLO

Versione Stampabile Versione Stampabile