MISURE DI SEMPLIFICAZIONE E INCENTIVAZIONE PER LA RIGENERAZIONE URBANA E TERRITORIALE, NONCHE“ PER IL RECUPERO DEL PATRIMONIO EDILIZIO ESISTENTE (L.R. 26/11/2019 n.18)

Individuazione ambiti di rigenerazione urbana e patrimonio edilizio dismesso
(art.8-bis e art.40-bis L.R. n.12/05)
 

CONSIDERATO che la legge regionale "Assestamento al Bilancio 2020-2022 con modifiche di leggi regionali", L.R. n.18 del 07/08/2020 (Suppl. BURL n.33 -11/08/2020) ha disposto il differimento temporale al 31 dicembre 2020 di alcuni adempimenti comunali previsti dalla L.R. n.18 del 2019, si comunica che al fine di garantire un più ampio coinvolgimento della cittadinanza, la Giunta Comunale con deliberazione n.85 del 25/08/2020 ha ritenuto di differire, riaprendoli e prorogandoli i termini definiti con Delibera di G.C. n.54 del 23/06/2020 per la presentazione rispettivamente delle segnalazioni di cui all’art.8-bis e 40-bis della L.R.n.12/05;

Al fine di attivare un ampio e costruttivo confronto con i soggetti interessati si invitano i soggetti potenzialmente interessati (cittadinanza, operatori economici, rappresentanti di associazioni, ect.), a SEGNALARE all’AMMINISTRAZIONE COMUNALE la presenza:
- di aree, ambiti ed edifici, classificabili come ambiti di rigenerazione urbana, con riferimento al sopracitato articolo 8-bis (Promozione degli interventi di rigenerazione urbana e territoriale) della L.R.n.12/05, al fine di consentire una più ampia valutazione delle condizioni del territorio comunale in relazione agli obiettivi di rigenerazione urbana e territoriale, necessaria per l’adozione dei provvedimenti previsti dalla L.R. n.18/2019 e sopra descritti;
- di patrimonio edilizio dismesso con criticità con riferimento all’articolo 40-bis (Disposizioni relative al patrimonio edilizio dismesso con criticità) della L.R.n.12/05 e, più precisamente, gli edifici dismessi da più di cinque anni, aventi qualsiasi destinazione d'uso (residenziale, artigianale, industriale,  commerciale, direzionale, agricola ecc…), che causino criticità per uno o più dei seguenti aspetti: salute, sicurezza idraulica, problemi strutturali che pregiudichino la sicurezza, inquinamento, degrado ambientale e urbanistico edilizio.
 
Le segnalazioni/richieste potranno essere presentate al protocollo comunale a mezzo posta elettronica certificata all’indirizzo pec: protocollo@pec.comune.calcinato.bs.it oppure tramite consegna a mano all’Ufficio protocollo comunale o a mezzo posta ( in cui farà fede la data del timbro postale) entro i seguenti termini:
- segnalazioni di ambiti nei quali avviare processi di rigenerazione urbana, entro e non oltre il 30 OTTOBRE 2020;
- segnalazioni relative al patrimonio edilizio dismesso che causa criticità, entro e non oltre il 30 OTTOBRE 2020;
 
Si allegano l'avviso e i modelli per le segnalazioni:
 
 
 

ALLEGATI